Il Capocomitiva di Bari

Benvenuti, questo è il mio primo "BLOG". Per quanti di voi che abbiano intenzione di conoscere attualità, cronaca, divertimenti e tradizioni della città di Bari e non solo. Potrete fare due chiacchiere con me lasciando i vostri commenti o consigli in maniera seria ed io saro' felice di rispondervi. Buon divertimento Amici miei. Un saluto da Sergio "Il Capocomitiva". P.s.: Per la realizzazione di questo Blog nessun pugliese è stato maltrattato......

25 giugno 2007

Ma che caldo fà.....

Carissimi e sudatissimi amici, ebbene si , anche il Vs rinsecchito Capocomitiva sta sudando in questi giorni le fatidiche sette camicie in questa grande valle di lacrime chiamata Bari.
E'da circa 4 o 5 giorni che l'afa sta colpendo la nostra beneamata città, la nostra regione e tutto il sud con un'ondata pazzesca di calore. 37, 39, 42 e persino 45 gradi (e passa) di temperatura sono stati misurati in terra barese nelle ultime ore. A queste ovviamente si aggiunge l'alto tasso di umidità (ciliegina sulla torta....) che causa una sudorazione abnorme (anche da fermi) a tutti i poveri discgraziati che, incautamente, si riversano per le strade del capoluogo durante le ore diurne.
E vai allora a consumare litri e litri di acqua, te' freddo, succhi di frutta, gelati e quant'altro che possa servire a dare un minimo di sollievo all'organismo. Ma ahimè tutto cio' a poco serve in quanto l'effetto dei predetti alimenti e bevande è quantomeno limitato nel tempo.
Piccola malaesperienza: Ieri mattina me ne sono andato in quel di Polignano a mare - stupendo posto dell'hinterland barese cui ho dedicato un apposito post - e mi sono praticamente spalmato su una delle rocce presenti sul posto. Dopo cinque o sei tuffi refrigeranti e relativi ripiegamenti sotto la grandissima ombra del mio buon ombrellone, mi sono visto costretto ad abbandonare la località balneare per insufficienza respiratoria, fisica e psicologica, dato che il mio organismo ha iniziato a non essere piu' connesso con il cervello. Non è una grande novità penserete voi ma, ragazzi miei, anche se ero a mare vi garantisco che dalle 11,00 alle 15,oo sono dimagrito di almeno 2 kg!!!!Un caldo esageratissimo e un'umidità tremenda a poco a poco mi hanno fatto desistere dal prolungare la mia permanenza marina.
A parte che poi c'è da dire che sono diventato piu' rosso di un pellerossa cheyenne (con tutto il rispetto) e poco ci mancava che non diventavo croccante dentro e dorato fuori come una patatina!!!!Un vero e proprio inferno.
Ma non finisce qui, poichè da vero masochista quale sono ho voluto provare l'ebbrezza del ritorno a casa con la mia fantastica auto priva di aria condizionata!!!!Semplicemente stupendo!!!!
Ecco quindi che, a questo punto, mi permetto di riportare alcuni validi consigli circa la buona difesa dalla calura estiva che ci sta attanagliando tutti.
Il sito a cui faccio riferimento è quello del Ministero della Salute.
Attraverso la Direzione Generale della Prevenzione ha pubblicato sul proprio sito una serie di consigli, anticipazione delle linee guida presto in distribuzione alle Regioni:
  1. Bere di più, in particolare acqua, senza aspettare di avere sete. Se il medico, in presenza di particolari patologie, ha consigliato di limitare la quantità di liquidi da bere, chiedere indicazioni su quanto si può bere e sui sali minerali da assumere o meno (come quelli contenuti nelle bevande per lo sport). Non bere liquidi che contengano alcool, caffeina, nè grandi quantità di bevande zuccherate: tutte queste sono bibite che causano la perdita di più fluidi corporei. Non bere liquidi troppo freddi.
  2. Stare in casa o in zone ombreggiate e fresche e, se possibile, in ambienti condizionati nelle ore di maggiore insolazione (tra le 11 e le 15.00) (proprio come me...ehehheheheh, ndr).
  3. Ventilare l'abitazione attraverso l'apertura notturna delle finestre. I ventilatori possono fornire refrigerio, ma, secondo la Società Italiana di Gerontologia e Geriatria, sono da evitare perchè aumentano la disidratazione e il bisogno di acqua in soggetti come gli anziani che non hanno la percezione della sete.
  4. Se si percepisce un surriscaldamento corporeo, aumentare la ventilazione, usare un condizionatore se è possibile.
  5. Nelle ore più calde, se non si ha un condizionatore in casa, fare docce e bagni extra o recarsi in luoghi vicini in cui vi sia l'aria condizionata (come centri commerciali, biblioteche...). Anche poche ore trascorse in un ambiente condizionato possono aiutare l'organismo a sopportare meglio il caldo quando si torna a essere esposti a esso.
  6. Indossare abiti leggeri, di colore chiaro, non aderenti per permettere la circolazione dell'aria sul corpo.
  7. Evitare esercizi fisici non necessari all'aperto o in luoghi non condizionati ed evitare l'esposizione inutile al sole diretto.
  8. Se esposti a sole diretto mitigare l'effetto con cappelli leggeri a tesa larga o parasole, occhiali da sole e usando sulla pelle filtri solari con protezioni ad ampio spettro.
  9. Nel caso in cui si debbano svolgere attività all'aria aperta limitarle alle ore mattutine e serali; limitare gli sforzi fisici, nel caso in cui sia necessario compiere tali sforzi bere dai 2 ai 4 bicchieri di bevande non alcoliche; riposarsi in luoghi ombreggiati.
  10. Preferire pasti leggeri e fare attenzione all'opportuna conservazione dei cibi.
  11. Non sostare in automobili ferme al sole, nè lasciare mai persone, specialmente bambini o anziani, nè animali domestici in auto o altri veicoli chiusi.

Infine, ricordo a tutti voi di porre la massima attenzione e cura nei confronti dei vostri parenti, affini o semplicemente amici che sono avanti con l'età. Queste persone - cosi' come i bambini - sono i soggetti piu' esposti e sensibili che possono avere grandi (e serie) difficoltà in questi giorni di eccessivo calore. Infatti, dopo una certa età l'organismo perde alcune capacità funzionali chiave contro il caldo. Si perde lo stimolo della sete, in genere si assumono farmaci che contrastano con la sudorazione, e spesso non ci si rende conto che qualcosa non va. Nulla di così imprevedibile, perciò, e forse una vigilanza attiva, con volontariato, visite a domicilio programmate e miglioramento delle condizioni abitative, potrebbe quantomeno ridurre gli esiti disastrosi di alcune estati fa.

In conclusione, auguro a tutti voi di poter passare le prossime giornate in maniera piu' fresca attenendovi scrupolosamente alle poche regole sopraindicate.

Ne và davvero della vostra salute, se ci tenete!!!Ciaoooooo.


Promemoria 1: Tutto quello che bisogna sapere per difendersi dalle ondate di caldo

Promemoria 2: Caldo e aria condizionata, i consigli del Ministero della Salute.


Fonte by: http://www.sedes.it/Articoli/2006/07/EmergenzaCalore.htm

Immagine by: www.alternapoli.com

Etichette: , , , , , , , , ,

1Comments:

Anonymous Vanessa said...

Povero Sergio!
Sono passata solo per un saluto...
Baci!
Vanessa

27/6/07 09:53

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

 
Il Capocomitiva di Bari - Il Blog dove troverai tutto sulla Citt���� di Bari, Sergio & Friends
####Buon Divertimento - Blog di Sergio il Capocomitiva di Bari####