Il Capocomitiva di Bari

Benvenuti, questo è il mio primo "BLOG". Per quanti di voi che abbiano intenzione di conoscere attualità, cronaca, divertimenti e tradizioni della città di Bari e non solo. Potrete fare due chiacchiere con me lasciando i vostri commenti o consigli in maniera seria ed io saro' felice di rispondervi. Buon divertimento Amici miei. Un saluto da Sergio "Il Capocomitiva". P.s.: Per la realizzazione di questo Blog nessun pugliese è stato maltrattato......

17 giugno 2007

Cara Spiaggia, ma quanto mi costi....

Caro - spiaggia: in due anni prezzi su del 20% Ricerca Adusbef, famiglia spende da 60 a 250 a giornata
(ANSA) - ROMA, 16 GIU
- Bagni e tintarella sempre piu' cari sulle spiagge italiane. Nel giro di due anni gli aumenti sono arrivati in media al 20%. Per una giornata al mare una famiglia di quattro persone spende infatti oggi da un minimo di 60 euro fino a oltre 250, ma nel 2005 si partiva da 50 euro, il 20% in meno rispetto all'estate gia' "bollente" di quest'anno. A fare i calcoli e' stata l'
Adusbef che ogni anno conduce il suo monitoraggio sulle spiagge italiane. (www.ansa.it)
ROMA (16 giugno) - Andare in spiaggia costa sempre di più. Quest'anno per la tintarella, una famiglia di 4 persone può arrivare a spendere da un minimo di 60 euro a un massimo di 250, mentre due anni fa bastavano 50 euro. A fare i conti è stata l'Adusbef che ogni anno conduce il suo monitoraggio sulle spiagge italiane. Anche risparmiando su tutto, ipotizzando una spiaggia attrezzata - spiega il presidente dell'associazione consumatori Elio Lannutti - che dista tra i 30 e i 50 chilometri dalla propria abitazione, tra benzina (8 euro), ingresso nello stabilimento (4 euro); affitto giornaliero di 1 ombrellone, 2 lettini, 1 sdraio (26 euro); tariffa giornaliera per il parcheggio della macchina (4 euro in media); 4 panini, 2 bottiglie d'acqua e 2 caffè (18 euro), partono subito almeno 60 euro. Senza contare altre tentazioni che, secondo l'Adusbef, non tutti si possono permettere, come l'affitto di un pedalò (7 euro); quattro fette di cocco fresco (4 euro); due gettoni per la doccia calda (1 euro), due bibite e due gelati (8 euro); una cabina per cambiarsi (5 euro); un pranzo al ristorante (35-50 euro a persona). In questo caso, la giornata al mare si trasforma in un vero e proprio lusso ed ad una famiglia arriva a costare, sottolinea ancora l'Adusbef, anche 250 euro. Secondo i calcoli dell'associazione, la stessa famiglia di quattro persone (due adulti con due figli a carico) che volesse scegliere di trascorrere al mare una settimana di vacanze, deve mettere in conto una spesa di 220 euro per i beni di consumo ed i servizi da spiaggia, senza contare il costo del soggiorno in albergo o l'affitto di un appartamentino, che può far lievitare la spesa fino a 1.000 euro. Troppi per i redditi sempre più falcidiati dal carovita, commenta Lannutti.
_______________

Gentilissimi visitatori, oggi il Vs Capocomitiva si occupa di uno dei temi piu' "scottanti" dell'estate 2007: il caro spiagge. Come avete potuto ben leggere negli articoli stampa sopraindicati anche ques'anno l'Associazione per la Difesa Utenti Servizi Bancari Finanziari ha fatto i conti in tasca alle famiglie di medio reddito italiane ed alla loro spesa per recarsi a prendere la tintarella. I risultati sono stati ahimè pessimi e questo ennesimo campanello d'allarme evidenzia come la situazione economica delle famiglie italiane stia peggiorando anno dopo anno. Oramai è risaputo che dopo l'entrata in vigore dell'euro (2001) molta speculazione sia stata fatta da tantissime categorie di commercianti (e non dite che non è vero) a discapito del cittadino medio. Lo stipendio si è quindi rapidamnte dimezzato ed i costi della vita si sono raddoppiati. Esempio???Andiamo a vedere il mercato immobiliare ed osserviamo il costo di un appartamento. Se nel 2000 un locale abitativo di 90 mq in una zona semicentrale lo si pagava appunto 90 o al max 100 milioni di vecchie lire, oggi il costo è ben piu' alto e si puo' parlare anche di 2000 o 2500 euro a mq!!!!Pazzesco, anzi vergognoso!!!!Una pizza???Prima con 10 mila lire mangiavi una pizza e bevevi una birra, oggi ci vogliono 10 euro, esattamente il doppio!!!!Situazione mare, vacanze, turismo. Una famiglia media è costretta oggi a sborsare come indicato anche negli articoli stampa dai 60 ai 250 euro al giorno!!!!!Ma vi renete conto???Allora permettetemi di fare alcune osservazioni: sono cambiati i prezzi perchè forse le strutture balneari sono migliorate???Sono state create spiagge ultrapulite?Ultra protette?Ultra animate???Ebbene io vado a mare ogni anno da quando ero piccolino ed avevo 2 anni. Ho girato tanti di quei lidi e di quelle spiagge, villaggi turistici e residence che potrei scrivere un libro. In tutti questi anni vi garantisco che non è cambiato nulla, nulla e ripeto nulla. I lettini, gli ombrelloni, le docce, l'animazione, i bar, i ristoranti sono sempre gli stessi. Anno dopo anno anzi ho constatato in piu' di un occasione l'arrivo sul bagnasciuga di mucillagine ed alghe, bottiglie e buste di plastica. Sistematicamente (e per fortuna) questa immondizia viene rimossa dal personale dipendente, ma, per il resto mi dovete spiegare a cosa è dovuto questo eccessivo aumento delle tariffe. Quali servizi in piu' ho???Spiegatemelo perchè tra l'estate del 2000 e quella del 2007 la spiaggia è sempre quella e nulla è cambiato. Ecco che facendo due calcoletti mi viene da malignare e pensare che tutta questa speculazione (perchè di questa si tratta) sia soltanto una forma sottile per fregare piu' soldi ai cittadini desiderosi di fare un tuffo!!!!!Benvenga allora la nuova Finanziaria che ha deciso di far applicare esattamente la legge sugli accessi alle zone demaniali. Benvengano le restrizioni sulle concessioni delle spiagge. Non si puo' andare avanti con il paraocchi. Anche le pecore hanno un cervello ed il lupo stavolta mi sa proprio che farà una brutta fine.....
Immagine by: www.versiliainfo.com

Etichette: , , , , ,

4Comments:

Anonymous Vanessa said...

Ma sì, viva le spiagge libere!!!!
Dove ti porti da casa: spiaggina, sdraio, sedia, ombrellone e pasta al forno!
Vanessa

18/6/07 09:58

 
Blogger vito said...

e il caro birra dove lo metti? il caro melone, il caro focaccia, il caro frutti di mare, il caro pianella, il caro mortadella e provolone (cioe' io) ....quanti argomenti per il tuo bloc ...;-)

18/6/07 14:07

 
Anonymous Cosimo said...

Insomma mi pare di capire che sia tutto un caro..sello!!

19/6/07 11:48

 
Anonymous Keena said...

Well written article.

10/11/08 13:30

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

 
Il Capocomitiva di Bari - Il Blog dove troverai tutto sulla Citt���� di Bari, Sergio & Friends
####Buon Divertimento - Blog di Sergio il Capocomitiva di Bari####