Il Capocomitiva di Bari

Benvenuti, questo è il mio primo "BLOG". Per quanti di voi che abbiano intenzione di conoscere attualità, cronaca, divertimenti e tradizioni della città di Bari e non solo. Potrete fare due chiacchiere con me lasciando i vostri commenti o consigli in maniera seria ed io saro' felice di rispondervi. Buon divertimento Amici miei. Un saluto da Sergio "Il Capocomitiva". P.s.: Per la realizzazione di questo Blog nessun pugliese è stato maltrattato......

02 novembre 2007

Spinazzola - Ba

Buongiorno cari amici e ben ritrovati a tutti voi. Il post odierno lo dedico alla Città di Spinazzola.
E' un comune di 7.362 abitanti della provincia di Bari. Il comune confluirà nella nuova Provincia di Barletta-Andria-Trani, non appena essa diventerà operativa (entro il 2008). Le distanze: da Bari Km. 80, da Potenza Km. 98, da Matera Km. 65, da Foggia Km. 92, da Melfi Km. 60.
La storia.
La città sorse in epoca molto antica (ma la tradizionale identificazione con la Statio ad Pinum, tappa della Via Appia romana non è verificabile) su una terrazza circondata da scarpate affacciata sulla valle del torrente Locone. Nelle pendici delle scarpate sgorgano numerose sorgenti che fanno di Spinazzola un paese ricco d'acqua, in contrasto con la generale scarsità tipica della Puglia. All'estremità del pianoro sorgeva l'antico castello della famiglia Pignatelli, feudatari della città, in cui nacque il 13 marzo 1615 Antonio Pignatellli, poi Papa Innocenzo XII. Il castello è stato sciaguratamente raso al suolo all'inizio del XX secolo. Si conservano invece alcuni resti d'una cinta muraria medioevale, una commanderia dell'ordine Gerosolimitano, una Chiesa madre del '500. Nel XIX secolo il paese comincio' a espandersi fuori dell'antico nucleo, per assumere l'attuale caratterisitica di borgo in linea, quasi completamete disteso lungo la SP 231.
Da visitare:
Tra le chiese presenti sul territorio, si ricordano la Chiesa della SS Annunziata, il Santuario della Madonna del bosco e la cattedrale.
Quest'ultima viene di seguito descritta nel suo complesso architettonico: La Cattedrale è stata costruita presumibilmente intorno al '300, ha subìto varie modifiche nel corso dei secoli, maggiormente nel 1600. La Chiesa Madre è stata dedicata a San Pietro Apostolo, il suo stile romanico, ha subìto nel tempo diversi rimaneggiamenti, soprattuttoall'interno, è sita in pieno centro storico, nei pressi del diruto castello ove nacque Antonio dei Marchesi Pignatelli che, con il nome di Innocenzo XII fu degno vicario di Cristo.L'interno ha atre navate con 4 arcate laterali.
Nell'abside, sull'altare maggiore c'è una tela di S. Pietro, opera di Luciano Bartoli, milanese (1953). Ci sono diverse opere di epoca barbara e bizantina. A destra del presbiterio c'è la cappella battesimale con portale in pietra scolpita con immagini dell'Annunciazione, di San Pietro e San Paolo. Nella chiesa sono presenti due tele del 1600 raffiguranti la Vergine col Bambino, il Battistero ed un busto d'argento di San Sebastiano
Il Castello.
Già dai decenni iniziali del 400, le prime invasioni barbariche in territorio italiano suggerirono l'esigenza e la necessità di "luoghi forti" che potessero garantire la sicurezza e la protezione delle popolazioni. Infatti fin dal V secolo alcune città italiane cominciarono a costruire castelli per difendersi dai continui assalti e dalle rapine delle diverse orde barbariche. Nel IX e X secolo le contrade lucane e pugliesi furono invase dai Saracenie dagli Ungari, mentre gli Unni invasero le regioni della Baviera. I sovrani del tempo, fortemente preoccupati del pericolo incombente,
permisero, anche e soprattutto alle Chiese, la costruzione di luoghi fortificati e di strutture castellane. In questo periodo i principi Beneventiani e Lodovico II figlio di Lotario fecero costruire il Castello di Spinazzola . Nel marzo del 1615 vi nacque
Antonio Pignatelli che nel 1691 fu eletto Pontefice col nome Innocenzo XII. Con il tempo il Castello fu abbandonato a sè stesso fino a quando negli anni trenta le autorità decisero di farlo demolire, probabilmente per non compiere opere di recupero.
L'economia del paese.
Si puo' dire che l'attività principale è l'agricoltura, poichè il paese si trova al centro di un territorio molto fertile e adatto alla coltura di cereali. La relativa ricchezza d'acqua incoraggia anche colture orticole quali i pomodori.
Feste patronali:
20 Gennaio: Festa di San Sebastiano
La leggenda narra che, quando i Saraceni cercarono di occupare, saccheggiare e incendiare la città di Spinazzola, un pastore indico' loro un'altra via salvando così il paese. Alcuni pastori, presenti alla scena, riconobbero nell'uomo il Santo e tutta la cittadinanza lo proclamo' Patrono di Spinazzola.
14 Agosto : Festa della Madonna del Bosco
La grande festa patronale della Madonna del Bosco con luminarie,fuochi pirotecnici, musica in piazza con bande. In processione si porta l'Immagine sacra della Vergine, trovata da un boscaiolo nel tronco di un albero, dalla cattedrale al Santuario. Il martedì dopo Pasqua si riporta in paese dove rimane per tutto il periodo estivo.
Storia, documentazione ed immagini tratte by:

Etichette: , , , , , , ,

1Comments:

Anonymous Anonimo said...

GRAZIE...........UNA SPINAZZOLESE NOSTALGICA.

5/5/08 10:04

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

 
Il Capocomitiva di Bari - Il Blog dove troverai tutto sulla Citt���� di Bari, Sergio & Friends
####Buon Divertimento - Blog di Sergio il Capocomitiva di Bari####