Il Capocomitiva di Bari

Benvenuti, questo è il mio primo "BLOG". Per quanti di voi che abbiano intenzione di conoscere attualità, cronaca, divertimenti e tradizioni della città di Bari e non solo. Potrete fare due chiacchiere con me lasciando i vostri commenti o consigli in maniera seria ed io saro' felice di rispondervi. Buon divertimento Amici miei. Un saluto da Sergio "Il Capocomitiva". P.s.: Per la realizzazione di questo Blog nessun pugliese è stato maltrattato......

20 maggio 2007

Gli Amici di Bici

Cari ragassuoli, grande percorso quello effettuato stamattina dalla squadra di mountainbikers baresi: Io Capocomitiva, Michele il secco e Vitino Catozzo.
Partenza ore 09,00 dal lungomare di Bari altezza Piazza del Ferrarese e con meta Torre a mare beach.
Aspettavamo il buon "Viscienz www" stamattina ma, ahimè il ragazzo è stato sequestrato dalle potenti braccia di Morfeo e si è quindi dato latitante!!!!
Ma ritorniamo alla passeggiata. Fatti pochi Kilometri ci siamo imbattuti nei nostri "colleghi" di bici super professionisti del "Triathlon". Ragazzi, il Triathlon è una disciplina sportiva permettetemi di dire "amara amara amara". Comprende infatti: corsa, bicicletta e nuoto.
Le categorie ufficiali sono:

"super sprint": 400 m di nuoto + 10 km in bicicletta + 2.500 m di corsa
"sprint": 750 m di nuoto + 20 km in bicicletta + 5 km di corsa
"olimpico": 1.500 m di nuoto + 40 km in bicicletta + 10 km di corsa
"medio": 1.900 m di nuoto + 90 km in bicicletta + 21 km di corsa
"lungo": 4.000 m di nuoto + 120 km in biciletta + 30 km di corsa
"super lungo" (o Ironman): 3.800 m di nuoto + 180 km in bicicletta + 42,195 km (maratona) di corsa.

Morale della favola, abbiamo attraversato in una pace mostruosa una deserta litoranea di Bari completamente chiusa al traffico sino all'altezza del camping San Giorgio e con grande soddisfazione siamo giunti a destinazione.
Breve pausa abbeveratoria presso la fontanina della piazzetta e proseguiamo verso una zona costiera limitrofa assolutamente non asfaltata e degna di mountain bike. Salti di qua e là con la mia specialissima bici (senza ammortizzatore) di 12 anni di vita ed assieme agli altri due pargoli (con forcella ammortizzata e gomme da fuori strada) sono arrivato a compiere gesti estremi....di imprecazione!!!!
Torniamo a Torre a mare e altra pausa, questa volta mangereccia. I due porcellini fagocitano 2 mega gelati alla panna e cioccolato, alla faccia delle calorie appena bruciate!!!
Fine pit stop e riprendiamo la strada per il ritorno a Bari, ove stavolta incrociamo finalmente i corridori professionisti che si trovano alla testa della gara.
Un'auto lungo la strada ci intima di allontanarci in quanto potremmo dare fastidio agli sportivi e noi fedelmente ubbidiamo spostandoci sull'estremo lato destro della carreggiata. Ad un certo punto arriviamo in prossimità del traguardo posto all'altezza della spiaggia di "pane e pomodoro" e qua succede qualcosa di impensabile. Essendo io il primo dei tre baressacci in corsa sulla bici ed avendo in testa il caschetto ed i soliti abiti da ciclista della domenica vengo scambiato (ahiloro) per un giovane professionista del triathlon (io!?) e piu' mi avvicino al traguardo e piu' mi applaudono ed incitano a proseguire la marcia. Bellissimo, stupendo, strabiliante. Applausi di quà e di là da una folla di turisti appolaiati ai bordi della strada, gente che mi sorride e un altro po' mi danno pure le pacche sulla schiena!!!!!
Cosi' supero trionfante il traguardo sino a quando una cortese assistente della pista mi invita a girare da una strada adiacente per seguire gli altri corridori. Soltanto allora confesso la verità e assicuro che la mia strada invece è nell'altra direzione!!!!
Ma comunque è stato bellissimo ragazzi, che spettacolo. Alla fine mega risate dei due simpatici mostri che mi son portato assieme e termine della passeggiata con ritorno a casa e sicuramente meno calorie sul groppone.
La mia pancia (non che ce n'abbia tanta) inizia a sembrare meno pronunciata, ma forse è solo un effetto ottico!!!!
Tanto io sulle foto trattengo sempre il respiro!!!!!!!!!
Proprio perchè siete voi inserisco le foto del grande Vito Catozzo con la sua bellissima maglietta della salute. Perchè ricordatevelo......SIM D BAAAAAAAAARRRRR!!!!!!

Etichette: , , , , ,

15Comments:

Blogger vito said...

Ma quali applausi e urla della folla, quale sostanza ti sei fumato sulla via di casa sergay? Che il colesterolo in eccesso ti abbia dato alla capa?

Sei proprio un recchia di gomma, tutta la fretta che avevi di tornare era per scrivere queste pallonate, a parte che io e Michele ci siamo dovuti fermare parecchie volte per aspettarti mentre arrancavi sbuffando come una vecchia locomotiva, a pane e pomodoro altro che urla i pomodori te li stavano tirando appresso per farti levare dalla pista....giusto una scioccata debole di vista ti aveva scambiato per un triatleta, ma poi notando il triplo rotolo di grasso sulla panza si e' accorta che invece eri l'omino della michelin!!! :-)))))

20/5/07 16:11

 
Anonymous Vanessa said...

Sergio devo dire che stai diventando tosto.
Poi, con quel tuo nuov taglio di capelli...
Secondo me auuandi!
Vanessa

21/5/07 10:07

 
Blogger vito said...

Questo commento è stato eliminato dall'autore.

21/5/07 11:43

 
Blogger il Capocomitiva said...

Maledetto disgraziato, non solo ti faccio pubblicità mettendo i evidenza il tuo bellissimo capo d'abbigliamento...pure il resto!!!!!
Comunque gli applausi c'erano ed erano tutti per me, alla faccia tua!!!!Invidioso!!!!!
Eehehehheh, dai che scherzo. pero' è stata una bella passeggiata.

Per Vanyx. Oramai ho il fisico scolpito...dal grasso.....ehehheheh. Altro che acchiappi!!!!

21/5/07 12:00

 
Anonymous Anonimo said...

Grandi tutti voi!
A Bari date il buon esempio per educare alla cultura della bici... quando rientro in città dalla brumosa Bergamo (sic!) posso associarmi a voi con la mia mountain bike :-) Se siete professionisti però non ci vengo!
Buona giornata
Rocco

21/5/07 15:11

 
Blogger vito said...

Pubblicità' un paio di palle, e mo' che arrivano le 4 richieste di risarcimento per le crepe nei monitor di quelli che leggono il blog chi le paga.....?

Ma invidioso di che poi, della vecchietta sulla graziella del '74 che ti ha superato su una ruota?
Dai sii serio, pubblica una bella ricetta del calzone di cipolla con la ricotta squanda...haha!

21/5/07 23:18

 
Anonymous Anonimo said...

Sergio, noto dai commenti del tuo amico Vito un certo gusto nel volerti necessariamente farti apparire goffo e appesantito,al contrario suo che si sente invece lo sportivo e il chiavico della situazione. O sbaglio? Ma come, tu commenti con tanto entusiasmo la vs passeggiata(seppur non agonistica ovviamente)e lui è pronto a "stutarti"??
Bah!!

22/5/07 07:46

 
Anonymous Anonimo said...

caro Sergio,

a proposito di jì so' de BBAR...leggi un po' se questa non è realtà:

IL BARESE



1. Beve solo ed esclusivamente Peroni da tre quarti (e lotta contro la
diffusione della Dreghèr da 33 o della Raffo tarantina).

2. Ha mangiato almeno una volta i frutti di mare sul porto (contrastando la
concorrenza sleale della costa di San Giorgio): in particolare, si esibisce
nel risucchio di ricci (rabbrividendo all'idea che in Giappone li credono
velenosi) o di taratuffi.

Corollario 1: All'estero, ha gridato almeno in un ristorante la mitica
frase "Giovane, spacchi due cozze!"
Corollario 2: Almeno una volta nella vita è finito in ospedale per il
tifo, e gli stadi non c'entrano nulla.

3. Riconosce come sport ufficiale il Gioco della birra, anche se gli tocca
fare il sott.

4. Si riconosce dai gadgets della auto: santino di Padre Pio, sciarpa del
Bari e stemma della società accanto alla targa.

5. Da '90 al '95 ha fatto almeno un abbonamento al San Nicola.

6. Ha le maglie di Igor Protti, David Platt e Joao Paulo.

7. Se di sesso femminile, ha partecipato almeno una volta alla nottata delle

zitelle nella Basilica di San Nicola.

8. Consuma abitualmente (o lo ha fatto perlomeno una volta) sgagliozze e
bopizze, altrimenti le vende.

9. Conosce a memoria tutte le canzoni di Toti & Tata e le trame delle loro
sit com.

Corollario: Sa tutte le battute di Solfrizzi in Selvaggi.

10. Ha visto con commossa partecipazione tutte le puntate de Le Battagliere.

11. Ha come profeta Gianni Ciardo, e scambia i suoi detti (sopra alla nonna
o abbasso alla commara?) per il Bignami.

12. Ha fatto almeno un bagno a Pane e Pomodoro, contraendo in un sol colpo
ebola, malaria e febbre gialla, ma soprattutto affrontando l'impresa con la
stessa fermezza con cui un induista fa le abluzioni nel Gange.

13. Si esprime in un linguaggio comprensibile solo dai suoi simili: usa
cadenzialmente interiezioni tipo "Moh", "E ch cous", "Mataux", e sottili
metafore come "Vai a rubare a San Nicola" o "Ne hai fritti di polpi!"

14. Compra la Gazzetta del Mezzogiorno, ma la usa solo per foderare la
cuccia del cane o la gabbia del canarino.

15. A distanza di decenni è ancora convinto che Business serva a tappezzare
la macchina quando ci si infratta.

16. Usa passare la domenica mattina dilettandosi nella sacra arte
dell'arricciamento del polpo.

17. Consuma periodicamente panini alla chitemmurt o chitestramurt dai
panemmerda, o i panzerotti al cofano.

18. Riconosce come piatto nazionale le orecchiette alle cime di rapa, che
consuma almeno una volta a settimana.

19. Ha assistito almeno una volta ad uno scippo a Bari vecchia.

20. E' stato sfiorato più di una volta dal pensiero di comprare un
appartamento a Punta Perotti.

21. Il grado di pericolosità di un barese si racchiude in un monito: IAPR
L'ECCHJ...

22. Ogni padre barese aspetta il momento giusto per dire al figlio: ti devo
imbarare e ti devo perdere.

23. Se ti chiami Nicola, esistono notevoli probabilità che tu abbia origini
baresi.

Corollario: Se quando ti presenti col solito "Piacere, Nicola" ti senti
rispondere "Questa è la mano e questa è la ciola", allora ti trovi di fronte

ad un barese.

24. Ogni cuoca barese conosce una sola certezza: La mort d'u pulp iè la
chpodd.

25. Quando segna a calcetto, costringe la sua squadra ad esultare col
trenino.

26. Conosce la Questura in quanto palazzo del piazzale dei Battiti live.

Corollario: per il barese un po' più elevato, la Questura è il palazzo
accanto al parcheggio del Piccinni.

27. E' FERMAMENTE convinto che Se Parigi avesse lu mèr sarebbe come una
piccola Bèr. E lui a Parigi non ci è mai stato.

28. Se un inglese gli scrive "Kiss so love me", si guarda intorno per capire

chi ha fottuto le uova dell'inglese.

29. Può vantarsi di aver indossato negli anni '90 la mitica tuta acetata.

30. Parcheggia in seconda fila ANCHE con la bici.

31. Se negli anni '90 era un bambino, è cresciuto con la convinzione che
esistessero davvero bambini come Cosè Cosè.

32. Il vero barese CANOSH A SADDA'MM!

33. Nonostante il Bari in B, il Petruzzelli ancora in rovina, le autoradio
che spariscono, i parcheggi che sprofondano...ha ancora il coraggio di
cantare: Cuss addo stam iè u megghj paise.

22/5/07 08:15

 
Blogger il Capocomitiva said...

Ragazzi complimenti per i commenti bellissimi!!!!!
Soltanto i veri baresi hanno questa indole nel sangue!!!!
Non c'e' che dire.


Per Vito: NON DARE FASTIDIOOOOOOOOOOOOOO!!!!!:->>>

Per Rocco: macchè professionisti, al massimo siamo professionisti della tavola!!!!Qunado vuoi ti aspettiamo per le passeggiate in bici!!!Ciaaaaaaaaaa

22/5/07 09:05

 
Anonymous Anonimo said...

Sempre in tema di baresità lasciami dedicare qualcosa di molto molto simpatico alle femmine baresi che, secondo me, sono le megghje du munn...tratto dalla bibliografia del nostro grande Alfredo Giovine.

LE UAGNEDDE DE BBARE

- La uaggnèdde de BBare Vècchie, t’acchiamènde iìnd’a l’ècchie

- La uaggnèdde d’u riòne Muràtte, oggn’e nnotte se retìr’a le quàtte

- La uaggnèdde d’u riòne Lebbertà, non de fasce assà cambbà

- La uaggnèdde de Carràsse, ce t’avvecìne iàlz’u passe

- La uaggnèdde d’u quartìire Pecòne, non dène la dote, ma porte u mamòne

- La uaggnèdde de Poggiofrànghe, non la vìte mà stanghe

- La uaggnèdde de sam Basquàle, ce ttu rìte pènz’a mmale

- La uaggnèdde de la Madonnèlle, ngi-ha da fà la sendenèlle

- La uaggnèdde de Iapìgge, ièsse matte p’u cape uffìgge

- La uaggnèdde de la Uaraggnèdde, te sape felà la canapèdde

- La uaggnèdde d’u riòne Stànece,
ce tte stà fèrme leccuèsce: Stàmece!

- La uaggnèdde d’u Cèppe, te fasce cammenà zèppe

- La uaggnèdde de Carvenàre, l’ha da tenè cara care

- La uaggnèdde de Losète, la chenguìste sul’a l’appète

- La uaggnèdde de Cègghie, te fasce felà com’o u-ègghie

- La uaggnèdde de Palèse, la vìte na vold’o mèse

- La uaggnèdde de sande Spìirde, m-mènz’a la chiàzze la pìrde

- La uaggnèdde d’Ènzitète, te pedenèsce pète pète

- La uaggnèdde Torr’a MMare, te fusce drète ch’u laganàre

- La uaggnèdde de san GGiòrge, nom bbarle mà, ma sape ponge

- La uaggnèdde de sanda Rìte, te fasce passà u predìte

- La uaggnèdde de san Gatalde, ce tte vète frìdde, pènz’o u-àlde

- La uaggnèdde de san Gelòrme, non de fasce mà dorme

- La uaggnèdde de Fèscke, l’ha dà tenè a l’ària frèscke

- La uaggnèdde d’u riòne Marcòne, non de fasce mètte u cheppòne

- La uaggnèdde de Catìne, de facce m-bbronde e mmà vecìne

- La uaggnèdde de Mengevàcche, se fasce sendì battènne le tacche

- A la uaggnèdde de Sanda Chiàre, nge dà parlà chiàre chiàre

- La uaggnèdde ca iàvete facce m-bbronde a la stanziòne, nge da dà sfazziòne

- La uaggnèdde ca iàvete vecìn’a la chièsie d’u Redendòre, non la puète fermà cchiù de nu quàrte d’òre

- La uaggnèdde ca iàvete vecìn’o ciardìne Garebbàlde, nge dà parlà sèmme che la capa iàlde

- La uaggnèdde ca iàvete a CCorse Benedètte Crosce, ce la sfutte te fasce pe ssèmme la crosce

- Che la uaggnèdde ca iàvete a VVia Dande, non zì facènne u berbànde

- La uaggnèdde ca iàvete nnanz’o parche Du Sciùggne, ce nge piàsce, te tène m-bbuggne

- La uaggnèdde ca iàvete vecìn’o Lungomàre, iè canarùte d’allìive e calamàre

- Uaggnèdde che la segarètte, fèmmena sospètte

- Uaggnèdde ca non dà adènze, iè fìgghie de mènz’e mmènze

- Uaggnèdda breveggnòse, pò devènde despettòse

- Uaggnèdda scelesciàte, fèmmena desprezzàte

- Uaggnèdde a la mote, ch’u chertìidde bève u bbrote

- Uaggnèdde maretàte, fèmmena desederàte

- Uaggnèdde de mìire, non vale na lìre

- Uaggnèdde dìscia dìsce, nonn-è mà chendènde e mmanghe felìsce

- Uaggnèdde sènza marìte, iìnd’a nnudde se ne và o u-acìte

Bello andare in bici! Anch'io ci vado quando posso, ma, ahimè, sono un vero atleta nel salto nel piatto!!!! Ciao Cosimo

22/5/07 10:54

 
Blogger il Capocomitiva said...

Bellissimi questi versetti del grande Alfredo Giovine. E complimenti per l'attenzione sempre dimostrata verso questo blog!!!
Ciaaaaaa

22/5/07 14:54

 
Blogger vito said...

Cara anonimo giustiziere del vaso da notte che non hai nemmeno il coraggio di firmarti, il tuo commento sembra quello di una persona poco felice, permalosa, senza ironia, insomma con qualche problemuccio interiore, o intestinale .............soffri forse di STITICHEZZA??!!

Ti posso consigliare prugne secche e un bel bicchierone di acqua appena svegli, cosi' a prima mattina alle 7:46 (ora in cui ha lasciato il commento) ti fai una sana c...ta invece di scrivere corbellerie, e poi vedrai che poi la vita ti sorriderà!

BAH!

per sergay: dai caro non litighiamo piu'...
io vado sul fiore...
vieni anche tu!!!!!!!!!

cordialmente

vitino il chiavico della situazione

23/5/07 11:32

 
Blogger il Capocomitiva said...

Eh no caro VITIGNO!!!!Stavolta non sono d'accordo con te!!!Ma insomma è vero che l'amico o l'amica non si è firmato/a pero' è anche vero che tu te la sei presa per un nonnulla....ma insomma io ho scritto con tono spiritoso quell'articoletto e tu hai detto subito a dire sopra e sotto...
Giustamente l'amico ha semplicemente detto la sua,poi che tu non sia favorevole pazienza....
tanto alla fine chi ha passato il traguardo per primo sono stato io.....ehehheheheheehhe


Ragazzi è un piacere scrivere e sentirvi vicini in questa bellissima e divertente diatriba!!!!!Cosi' si fà!!!Ciao Vitigno, la prossima volta ti faccio vincere......ehehehehhehe

P.s. per tutti. Sappiate che tutto questo racconto è davvero stato scritto in modo scherzoso,anche se il sudore buttato e le chiappe consumate sono vere!!!!!

23/5/07 15:05

 
Blogger vito said...

Sergietto quante storie per delle mie innocenti battute, di cui, a differenza del tuo tifoso senza foto e senza nome, mi assumo la responsabilita' firmando i miei commenti.

Se sei cosi' permaloso allora non andare a sfotticchiare il prossimo.....e poi lo sanno tutti che tu non fai uso di stupefacenti, l'unica overdose che tu abbia mai avuto e' stata a base di BRAGIUOLETTE!!!

E poi se mi fossi incazzato sul serio avrei tirato fuori questa FOTO ORIGINALE DI QUANDO CANTAVI E BALLAVI NEI VILLAGE PEOPLE!!!!!!! ymca lalala ymca...

24/5/07 14:32

 
Blogger il Capocomitiva said...

..........bastard.............
:->>>>

25/5/07 10:17

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

 
Il Capocomitiva di Bari - Il Blog dove troverai tutto sulla Citt���� di Bari, Sergio & Friends
####Buon Divertimento - Blog di Sergio il Capocomitiva di Bari####