Il Capocomitiva di Bari

Benvenuti, questo è il mio primo "BLOG". Per quanti di voi che abbiano intenzione di conoscere attualità, cronaca, divertimenti e tradizioni della città di Bari e non solo. Potrete fare due chiacchiere con me lasciando i vostri commenti o consigli in maniera seria ed io saro' felice di rispondervi. Buon divertimento Amici miei. Un saluto da Sergio "Il Capocomitiva". P.s.: Per la realizzazione di questo Blog nessun pugliese è stato maltrattato......

03 agosto 2006

Acquaviva delle Fonti



Cari visitatori oggi dedico un bel post alla Città di Acquaviva delle Fonti. La ridente località è situata a qualche kilometro da Bari, spostandosi verso le zone interne. Prendendo infatti la SS 100 e uscendo allo svincolo specifico raggiungerete il Paesino pugliese.
Acquaviva risale a tempi antichissimi, è stata anche sede episcopale già dai primi tempi della Chiesa. Fu preda di invasioni barbariche ed i poveri abitanti superstiti furono costretti a scappare rifugiandosi nelle campagne circostanti. Questi episodi nefasti successero sino a quando l'Imperatore Ludovico II non riporto' la libertà e l'ordine nella cittadina.
Inizialmente Acquaviva era ubicata su un colle denominato "Saltino", ricco di terre fertili e pianeggianti. Successivamente gli abitanti del posto dal citato colle si spostarono verso l'attuale centro cittadino. In realtà, quindi, la "Nuova" Acquaviva sorge sugli antichi villaggi rurali di S.Pietro, S. Marco, Salentino, S. Angelo e Malano.
Col passare dei secoli ed a causa delle invasioni da parte di Normanni, Angioini, Aragonesi, Ungheresi e Lussemburghesi la Città di Acquaviva delle Fonti fu praticamente distrutta e poi man mano ricostruita pezzo su pezzo.
Nel XVII grazie al Principe Carlo de Mari venne edificato il Castello (Palazzo del Principe) divenuto sede odierna del Comune.
Attualmente, anche grazie all’interessamento degli stessi cittadini, Acquaviva è diventata davvero bella ed è stata creata anche una struttura ospedaliera pubblica efficientissima e modernissima che accoglie pazienti dalle varie province, Bari compresa.
E' bene ricordare che negli ultimi anni questo antico Paese dell'entroterra barese è diventato anche il fulcro centrale di parecchie manifestazioni sociali e culturali, ma, soprattutto gastronomiche. Infatti, famosissima è la cipolla di Acquaviva: cucinata in tantissime varietà è sicuramente il bulbo piu' famoso della Puglia!!!
Il cosiddetto "calzone di cipolla", fatto con questo buonissimo alimento è davvero una leccornia per i palati sopraffini di grandi e piccini!!
Non dovete assolutamente mancare all'appuntamento di quest'anno della "SAGRA DEL CALZONE", che si terrà dal 14 al 15 di ottobre 2006!!!
Se invece preferite fare un salto in alcuni pub dove si mangia davvero bene mi permetto di consigliarvi: l'Odino, la maschera di ferro o il barbanera.
Per maggiori informazioni consultate il sito del Comune di Acquaviva delle Fonti: www.comune.acquaviva-delle-fonti.ba.it
Calzone di Cipolla:
Ingredienti:
1kg. di pasta sfoglia
1 Kg. di cipolle lunghe o normali
3 uova
100 gr. di pecorino grattuggiato
100 gr. di formaggio fresco
20 olive verdi snocciolate e tagliate a metà
olio extravergine di oliva
sale, pepe
Preparazione:
Tagliate le cipolle in più parti e fatele cuocere in una pentola con coperchio con un pò d'olio e sale per una ventina di minuti circa (noterete che si ammorbidiscono notevolmente).
Una volta che le avrete raffredate aggiungete le uova sbattute e gli altri ingredienti e amalgamate il tutto.
Stendete metà della pasta sfoglia e con essa ricoprite la base di una teglia da forno unta con abbondante olio.
Riempitela con il composto di cipolle e chiudete la parte superiore della pizza con l'altra metà della pasta sfoglia.
Ungete abbondantemente la superficie di olio e mettete in forno (già riscaldato a circa 200° gradi) per una buona mezz'ora.
Quando la pizza avrà assunto il tipico colorito scuro sarà bella e pronta.
Come varianti potreste mettere capperi, uva passa, acciughe sotto sale e ricotta forte.

Etichette: , , , ,

3Comments:

Anonymous tazziana said...

La nonna del mio ragazzo sta iniziando a tramandarmi alcune ricette baresi...la prima,ovviamente,è stata quella del calzone di cipolle!L'ho fatto una volta rientrata a Messina ed è stato un successone!!La mia famiglia,dopo averne aspirato anche l'ultima briciola,mi ha fatto una lunga ovulazione(Checco Zalone docet)!!
uhauhaahu
Buono il cibo...Cortesi le persone...
Un bel pollice in su per Acquaviva delle Fonti!!

8/2/08 14:46

 
Blogger il Capocomitiva said...

Cara Tazziana (nome un po'atipico) ti ringrazio di essermi venuto a trovare sul mio piccolo blog. Beh, che dire, come ben sai Acquaviva è la patria della cipolla. Cucinata davvero in ogni modo. Il calzone è la specialità del posto ed è davvero buono, anche se un po' pesantino da diferire.
Continua ad esercitarti con le ricette nostrane e vedrai che non te ne pentirai.
Due anni fa son stato in Sicilia, terra davvero bellissima. Non ti nascondo che anche da voi la roba da mangiare è suprema. Dalle cassate ai cannoli, dagli arancini agli spaghetti al nero di seppia. Insomma tutto ottimo. E poi le ragazze siciliane sono donne bellissime, è inutile negarlo. Quindi doppi saluti a tutti voi e torna presto.
P.s. Bel blog anche il tuo, complimenti!

8/2/08 15:30

 
Anonymous tazziana said...

Capocomitiva ti sembra un nome meno atipico del mio?
uhauahuha
Sono Tiziana,piacere :)
Qui in Sicilia tutto è buono e bello:il clima,il mare,il paesaggio,il cibo,le persone...se non fosse che tutto è fritto fritto!!
E' pesante la nostra cucina,la vostra la tollero di più.E' vero...Il calzone di cipolle lo mangi adesso e lo digerisci a Pasqua,però stai col sorriso sulle labbra per giorni...:)
La mamma del mio ragazzo mi ha insegnato anche a fare i cavatelli e la zia,il pan brioche...Son anche queste ricette vostrane(nostrane se son nostre,vostrane se son vostre...)?Boh...cmq è tutta roba buona!Son capitata per caso nel tuo blog,era dicembre.Cercavo delle frasi in barese per i bigliettini di Natale destinati ai fratelli del mio ragazzo e il Sign. Google mi ha catapultata qui,nel tuo interessantissimo angolino.Ne approfitto per farti i complimenti.Davvero ben fatto!
In un'altra discussione ti avevo chiesto di consigliarmi qualche luogo da andare a visitare,poi mi son accorta che hai descritto egregiamente tutta la provincia di Bari.Puoi quindi ignorare quel commento.Ho fatto una lista con tutti i paesi che mi piacerebbe visitare così la prossima volta che torno in Puglia la presento al mio ragazzo e insieme inizieremmo a depennarne qualcuno.Tornerò spesso a trovarti,sai...l'invadenza è uno dei miei lati migliori :))
Saluti

8/2/08 18:54

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

 
Il Capocomitiva di Bari - Il Blog dove troverai tutto sulla Citt���� di Bari, Sergio & Friends
####Buon Divertimento - Blog di Sergio il Capocomitiva di Bari####